The great pin-up swindle

Fresca fresca da un weekend in cui ho scattato di brutto (le mie povere pancakes domenicali) e di bello (miss Annette Kellow, prossimanente su queste pagine), volevo iniziare la settimana con una piccola riflessione sulla mentalità, molto comune in questo periodo di revival, che negli anni d’oro delle pinup la donna fosse molto più “naturale”, meno legata a canoni di bellezza improponibili come quelli odierni ecc.

C’è del vero in questa affermazione: gli ideali dell’epoca erano fisicamente attuabili, cosa per me non più possibile al giorno d’oggi, per cui c’era meno differenza tra donna reale e donna iconica; non bisogna però dimenticare che la mentalità di “abbellire & migliorare” la materia prima fino ad arrivare all’irrealtà è praticamente congenita al genere umano… solo che, in mancanza di Photoshop e del fido Liquify, lo si faceva attraverso l’illustrazione.

Fatevi un giro in questa gallery, dove ci sono gli scatti di riferimento da cui gente del calibro di Elvgren ricavava le illustrazioni comparate con il risultato finale… è interessante notare cosa veniva modificato fino all’estremo rispetto a quello che invece è il focus di ritocco oggi: in tutta la gallery, piedi (rimpiccioliti drammaticamente) e capelli (resi molto più folti e vaporosi) sono la maggiore differenza. E come, sorpresa sorpresa, la classica bocca a cuore tipica di molte illustrazioni sia in realtà quella che è oggi l’odiatissima “duck face” di Facebook!

1 Comment

Filed under PERSONAL, RANDOMNESS

One response to “The great pin-up swindle

  1. Prosciuttella

    Hai scovato un ottimo link! Davvero interessante!
    P.s.: le faccie sono veramente buffe >.<

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s